Sempre peggio la carta d’identità elettronica a Roma, sistema di prenotazioni inutilizzabile

Di Comma22 | 20 aprile, 2018

Sempre peggio la carta d’identità elettronica a Roma, sistema di prenotazioni inutilizzabile

Categoria: News

Ormai è più di un anno che i cittadini romani devono fare i conti con i tempi lunghissimi per ottenere un appuntamento per la richiesta della carta d’identità elettronica presso i Municipi di Roma.

Più volte, di fronte alle proteste riportate dalla stampa, è stato promesso che il problema sarebbe stato rapidamente risolto. Al contrario la situazione non fa altro che peggiorare, quello che segue è un riepilogo dei tempi per gli appuntamenti che risultano oggi, 20 aprile, dalla procedura “Tu passi” che gestisce le prenotazioni presso le sedi dei Municipi:

Municipio

Sede

Prima disponibilità

1

Circonvallazione Trionfale 19 – 00193

16/08/2018

1

Via Petroselli 50 – 00186

20/08/2018

2

Via Goito 35 – 00185

16/08/2018

2

Via Dire Daua 11 – 00199

23/08/2018

2

Piazza Grecia 23 – 00196

nessuna

3

Piazza Sempione, 15 – 00141

nessuna

3

Via Umberto Fracchia 45 – 00137

nessuna

4

Via Tiburtina 1163 – 00156

nessuna

5

Via Prenestina 510 – 00177

nessuna

5

Via Torre Annunziata 1 – 00177

nessuna

6

Via Duilio Cambellotti 11 – 00133

19/07/2018

7

Via T. Fortifiocca 71 – 00179

nessuna

8

Via Benedetto Croce 50 – 00142

17/08/2018

9

Largo Nicolò Cannella – 00128

nessuna

9

Via Ignazio Silone I ponte – 00143

07/09/2018

10

Largo del Capelvenere 13 – 00125

nessuna

10

Via Claudio 1 – 00122

nessuna

11

Via Portuense, 579 – 00149

02/08/2018

12

Via Fabiola 14 – 00152

02/08/2018

12

Viale Luigi Moretti 22 – 00163

nessuna

13

Via Aurelia 470 – 00165

nessuna

14

Piazza Santa Maria della Pietà 5 – 00135

nessuna

15

Via Riano – 00191

nessuna

15

Via della Stazione di Cesano n. 838 – 00123

30/07/2018

15

Piazza Saxa Rubra 19 – 00188

nessuna

 

Sono 25 le sedi dei Municipi dove sono installate le postazioni per presentare la richiesta della carta d’identità elettronica, 15 sedi su 25 non danno alcuna disponibilità; in 7 municipi su 15, quelli più popolosi, non c’è neanche una sede dove sia disponibile una data. Chi ha la fortuna di ottenere una prenotazione deve rassegnarsi ad aspettare quattro/cinque mesi. Alla grande maggioranza dei cittadini che non hanno la possibilità di prenotare una data qualsiasi e abbiano la carta d’identità in scadenza, gli URP dei Municipi consigliano di presentarsi all’alba presso il Municipio, perché “vengono distribuiti pochissimi numeri”.

Poiché il rilascio della carta d’identità elettronica non è affatto obbligatorio e in tanti Comuni, grandi e piccoli, la scelta viene lasciata al cittadino, l’associazione Comma 22 onlus chiede che il rilascio della carta d’identità elettronica sia facoltativo fino a quando l’amministrazione non sia in grado di garantire un servizio decente, anziché scaricare disagi sui cittadini.